Loading Attendere...
Asd Longobarda 2010
Storia
Gli albori
 
L'ASD Longobarda Bareggio 2010 nasce, tra lo scetticismo dei più, nell'Aprile del 2010 dall'idea di Mauro, Vittorio e Pino e con il contributo fondamentale di Saverio. Menzione d'onore per Cenzo, un vero fedelissimo e personaggio iconico per i Barbari.
In molti hanno creduto da subito nel progetto; tra questi Cina, Cavione, Baraldo, Inverni, Dameno e JJ Di Conza. Altri tasselli fondamentali per la primissima Longobarda sono stati Atzei, Farano, Minerva e Pedroli, provenienti dall'Atletico San Martino, e le piccole pesti di Sedriano: Imbrogno e i gemelli Catisti, Roberto e Marco. Non possono mancare anche Bruk e Girardi.

La prima uscita ufficiale della Longobarda ha luogo nel Maggio 2010 al torneo del Milan Club S. Apollinare; la prima partita è una sconfitta per 5-1 e già a Bareggio qualcuno rideva di gusto. Non solo: alle prime partite arrivano inviati delle Zanzare per "contarci", dato che a loro parere la Longobarda non aveva i numeri, e contare i gol che avremmo preso (secondo loro). Già nel primo torneo la Squadra raggiunge la finale, dove viene però superata ai rigori dall'Atletico Gunners, che disputerà a settembre di quell'anno il campionato di 3° Categoria. 
In poco più di 3 mesi di vita la Società ha: fondato una nuova Associazione; iscritto la squadra al CSI; fatto affiliazione al CONI; siglato un accordo di collaborazione con l'AC Bareggio, che ha permesso di utilizzare campi di gioco e di allenamento; trovato 4 sponsor che hanno fornito divise, borsoni e materiale vario, nonchè merchandising personalizzato.


La scalata
 
La stagione 2010/2011 vede la Squadra del Pres Landini in campo con il suo primo storico Capitano, Stefano Salviti, mentre il primo marcatore in partite ufficiali è Carlo Maiocchi. La prima stagione si conclude con la Promozione della Longobarda in Open A.
Dopo il grave infortunio occorso a Cina, che lo costringe a mollare, la fascia di Capitano passa nella stagione 2011/2012 al braccio di Lorenzo Zaccaro, bomber di razza rimasto fino alla stagione 2016/2017 il miglior marcatore della Longobarda.
Nel corso delle prime due stagioni si rivelano alcuni, tanto all'epoca quanto negli anni a venire, pilastri della Squadra: il 10: Farano, Tumiati e i fratelli Mazzasita, Michele e Diego.


L'Eccellenza
 
In seguito ad un'altra Promozione, la Longobarda 2010, sempre guidata da Saverio, si affaccia nella stagione 2012/2013 alla categoria Eccellenza con innesti che contribuiranno alla futura storia della Squadra: Perrone Alessio, Ragno e Bruschi Andrea, che fa il suo esordio non ancora 17enne.
L'approccio alla nuova categoria è ottimo: arriva subito un 6° posto su 16 squadre partecipanti al Campionato Eccellenza.
Il 1° marcatore della Longobarda in Eccellenza è Lollo, che segna all'esordio in casa del San't Ambrogio. È nuovamente Capitan Zaccaro, insieme a Carletto, a piegare le Zanzare per 2-1 e consegnare alla Longobarda il primo storico derby, giocato al Falcone davanti ad oltre 250 persone. C'è di più: porta ancora la firma di Zaccaro il record di marcature in un singolo Campionato (18 gol), record che resisterà per diverse stagioni.

La stagione 2013/2014, nonostante l'importante arrivo di Sansone e Guevara, non è altrettanto positiva; si rivela anzi ostica e difficile e vede la Longobarda invischiata nella lotta per non retrocedere. La rosa è corta, complici i saluti da parte di Imbrogno, Atzei, Minerva e Bruk.
Tra fine Febbraio e Marzo 2014, tuttavia, si uniscono alla Squadra le nuove leve di valore assoluto, tra le quali Carminati e Procopio Daniel, che permettono (a suon di prestazioni e gol) alla Longobarda di raggiungere una sofferta quanto preziosa salvezza.


I trionfi
 
Dalla stagione 2014/2015 il cambiamento nei risultati è netto, anche grazie ad ulteriori giovani new entry: Simonini da inizio preparazione e Rotundo da Ottobre 2014, viene inoltre introdotta in società la figura del Direttore Sportivo, il Sorma.
La stagione si conclude con uno straordinario nonchè storico primo Triplete: la Longobarda trionfa nel Campionato, nella Coppa e nel Primaverile trascinata da Perrone e Procopio. Mister Spadea, in accordo con la Società, conclude la sua avventura con i barbari neroarancio, seguito da Cavione, Di Conza e Farano.
Il 6 Luglio 2015 viene così annunciato il secondo allenatore della storia della Longobarda: Lollo. Nell'Estate del 2015 viene siglato un importante colpo di mercato: arriva Guerini, mentre fa meno clamore ma si rivelerà preziosissimo l'inizio dell'avventura in maglia neroarancio nello stesso periodo anche di Menescardi. Nel corso della stagione 2015/2016 lo staff tecnico si arricchisce anche di un preparatore dei portieri: Luca Bruschi.
Il secondo incredibile Triplete conferma annate di dominio assoluto della Longobarda che, guidata dal suo Capitano Catisti Marco, alza altri 3 trofei. A partire dai primi mesi della nuova stagione, un nuovo sponsor affianca e accompagna la Longobarda: è il Bar One di Piero. L'annata 2016/2017 porta in dote Collu e il terzo Scudetto della sua storia per la Longobarda, ma sul finire della stagione Lollo e la Società compiono scelte diverse: è l'apparente fine di una lunghissima avventura per lui con i colori Neroarancio. Era un segno del destino: nella stessa stagione Pepe lo supera nella classifica marcatori all-time della Squadra.


I cambiamenti
 
La stagione 2017/2018 è ricca di novità: sul finire di Giugno 2017 viene annunciato il nuovo allenatore: Ricky Tumiati, coadiuvato dal vice Tia Sonaglio; ad inizio Ottobre viene stretto un accordo con Cisliano Academy Asd, per l'utilizzo dei campi di gioco e di allenamento, che sancisce il trasferimento ufficiale della Società e della Squadra da Bareggio al "Gallana" di Cisliano. Col nuovo anno, infatti, vengono completati i lavori della nuova Sede, arricchita e personalizzata dal gran lavoro di Pino con esposizione dei Trofei vinti.
A fine Ottobre 2017, inoltre, le strade della Longobarda e del Ds Sorma si dividono. Nonostante Aroni e Rocca (quest'ultimo già a partire dal Primaverile della precedente stagione) entrino a far parte delle fila dei barbari, la stagione potrebbe partire in modo migliore anche dal punto di vista dei risultati sul campo e infatti si rivela essere travagliata ed impegnativa. Alla fine, però, la Longobarda 2010 si classifica comunque al 2° posto in Campionato, lottando apertamente per il titolo.
Al termine del campionato si dividono anche le strade della Società e di Mister Tumiati, cui subentra Piero Portaro, sempre supportato da Tia.
Dal 15 Giugno 2018 il Consiglio Direttivo si amplia, contando tra i suoi membri: il Pres Landini, Vittorio, Pino, Tommy, Diego, Ragno e Andreino.
In vista della stagione 2018/2019 le file della Società si arricchiscono nuovamente anche di un Ds. E' Piero. Inoltre Michele Mazzasita viene presentato in qualità di allenatore della Squadra.

I risultati
 
La rosa si riscopre cambiata e rinnovata, soprattutto nel settore difensivo: dopo i saluti da parte dei gemelli Catisti vengono prontamente annunciati Borracino, Patruno, Calabrese ed altre liete novità, nonché l'importante arrivo di Santoiemma ed il sentito ritorno di Lollo.
Dopo un inizio di stagione comunque positivo (ed impreziosito dalla vittoria numero 7 nella storia dei Derby) il 20 Novembre 2018 Michele Mazzasita passa il testimone a Gibillini Ambrogio, primo allenatore professionista della Longobarda.
Il Campionato termina con il 4° titolo neroarancio: una lunghissima e sudata rincorsa consegna ai barbari una meritata vittoria alla penultima giornata. L'annata è da ricordare: Guerini aggiorna il record di gol in un singolo Campionato (20!), la squadra è imbattuta per tutte e 28 le giornate.
Si aggiunge anche il trionfo nella Idrostar Summer Cup, torneo in cui la Longobarda 2010 colleziona soltanto vittorie, Santoiemma vince il titolo di capocannoniere e Guerini è premiato come miglior giocatore. Dopo l'infortunio subito al ginocchio, Collu conclude la sua avventura neroarancio, cedendo la 9 a Lollo.
 
La nuova stagione è quella del Decennale e arricchisce la Longobarda 2010 di due personaggi affrontati negli anni sempre come avversari: Cortinovis Emiliano e Terraneo Alessandro. Il saluto di Santoiemma, Pedroli e Guevara lascia spazio all'arrivo di nuovi barbari, tra i quali spicca Losa Giovanni, ma non cambiano i soliti obiettivi stagionali della formazione di Mister Gibillini e Sonaglio.
L'intero anno 2019 conta 0 sconfitte per la Longobarda 2010 in Campionato. 

Il cammino dei barbari sembra inarrestabile, indirizzato verso il quinto titolo in sei stagioni, tuttavia, dopo aver collezionato il 17° risultato utile su 17 gare disputate, successivamente al 22 febbraio 2020 il Campionato viene sospeso e annullato causa Coronavirus. Vantaggio di 7 punti sulle inseguitrici, miglior difesa del torneo, secondo Campionato in cui nessuno batte la Longobarda 2010, la semifinale di Coppa tutta da giocare descrivono l'ennesima stagione da assoluti protagonisti


 
E la storia continua..